Bondage, quando il piacere significa sottomissione

incontri online
incontri online

Bondage
Tra le varie pratiche sessuali di cui possiamo parlare, una che sicuramente ha incuriosito molti di noi è quella del bondage, basata sulla costrizione fisica e sull’abbattimento di qualsiasi tabù e censura. Il bondage è un modo diverso di vivere la sessualità, attraverso pratiche di sottomissione e dominazione, miste a sadismo e masochismo.

La tipologia di bondage più conosciuta è quella giapponese, detta anche shibari o kinbaku, considerata da molti una vera e propria un’arte. È una pratica molto intima, capace di dare forti emozioni ad entrambi i partner, perché coinvolge tutti i sensi: le corde sono lo strumento fondamentale nel bondage, per il loro peso, per l’odore, ma anche per gli usi che se ne possono fare (esse, infatti, vengono utilizzate non solo per legare ma anche per imbavagliare).

Diverse pratiche di bondage

Chi mette in atto questa pratica sessuale prova piacere, dolore, dolcezza, eccitamento. Il bondage, sostanzialmente, fa leva su pratiche anche di tipo voyeristico, per le quali vengono utilizzate non solo le corde, ma anche altri oggetti. Tra questi, possiamo annoverare bavagli, corsetti, cappucci, legature, strumenti di costrizione/impedimento, catene, manette, ganci, camicie di forza. Il soggetto sottoposto a bondage, dunque, sarà incapace di muoversi, di esprimersi, di parlare, di vedere e sentire. Sarà fatto prigioniero del proprio partner.

Esistono varie tecniche associate al bondage, che oscillando dal semplice impedimento fisico, fino poi a spingersi alla sodomizzazione completa del masochista:

  • Raggruppamento delle diverse parti del corpo con lacci e corde
  • Divaricazione di varie parti del corpo (braccia, gambe)
  • Legatura delle varie parti del corpo ad oggetti (muri, pali)
  • Immobilizzazione completa del corpo, definita con il termine mummificazione.

Il bondage non si esprime solo dal punto di vista fisico: infatti, il dominatore può anche semplicemente impartire degli ordini verbali al dominato, il quale dovrà eseguirli immediatamente, senza fiatare e/o ribellarsi. Le corde e i nodi che si utilizzano in questa pratica (da mettere in atto principalmente con persone esperte per evitare rischi o incidenti anche gravi) sono realizzati con la massima perfezione e, pertanto, ad essi va dedicato molto tempo.

Bondage, tra piacere e sottomissione

Alla sottomissione fisica, può essere aggiunta anche una dominazione psicologica e giochi sadomasochisti, consistenti in pene dolorose, solletico, frustrate, schiaffi. Principalmente, il bondage è praticato su soggetti femminili ma si è riscontrato che, anche a molti uomini, piace essere sottomessi dalla donna, legati, truccati, in quanto tutte queste pratiche sessuali aumentano notevolmente nel dominato la sensazione di avvertirsi come una preda cacciata, pronta ad essere consapevolmente umiliata.

incontri online
incontri online