Video porno, ecco perché gli uomini li guardano

incontri online
incontri online

video porno
Uno dei quesiti che spesso tormenta le donne è il seguente: perché gli uomini, fidanzati o single, hanno l’impellente esigenza di guardare materiale pornografico in rete (e non solo)? Spesso si sente dire che i video hard online vengono visti, nella gran parte dei casi, da adolescenti che si approcciano pian piano al sesso.

In realtà, la situazione è più complessa. Padri di famiglia, uomini anziani, ragazzi fidanzati e non: tutti questi tipi di maschi dedicano una parte della loro vita e/o giornata al sesso veicolato tramite la rete o supporti multimediali.

Il porno, infatti, piace alla maggior parte degli uomini, in quanto in grado di stimolare fantasie sessuali e di rendere reali (almeno in video) tutte quelle trasgressioni erotiche non presenti nei loro abituali rapporti intimi e coniugali. Uno stimolo diverso, nuovo, eccitante che va, dunque, a spezzare i classici tabù sul sesso che la società, fatta di regole e convenzioni, impone.

Bisogna, però, d’altra parte, capire se il guardare materiale pornografico sia collegabile alla volontà di spezzare la propria routine giornaliera e godersi una performance sessuale diversa, insolita e spregiudicata, comodamente seduti sul proprio divano o se si tratta di una vera e propria ossessione radicata alla base di un disturbo sessuale e legata a un eccessivo consumo di video erotici.

Guardando una scena porno, l’uomo si eccita: una ricerca, condotta da un gruppo di studiosi dell’Universitè de Picardie Jules Verne di Amiens, afferma che il maschio venga spinto all’eccitazione sessuali, dai neuroni specchio, ossia da cellule nervose, che si attivano quando due o più persone compiono un’azione, in questo caso sessuale, o quando lo stesso soggetto la mette in atto. Attraverso questo studio, si scoperta la zona del cervello responsabile dell’eccitazione: il pars opercularis, nell’area di Broca, proprio dove risiedono i neuroni specchio.

Perché un uomo guarda pellicole porno, nonostante abbia una fidanzata bella? Forse questa potrebbe essere una domanda da un milione di dollari ma, fidatevi, si risolve in poche e semplici battute. Vedere un seno di un’altra donna che sia anche meno avvenente della propria partner, rappresenta per l’uomo un’esperienza diversa, alla cui base c’è un meccanismo che porta all’eccitamento proprio per il fatto di avere a portata di vita un corpo nuovo, del quale scrutare ogni centimetro di pelle, pur non possedendolo carnalmente.

Una donna che si spoglia scatena, nell’uomo, un processo di eccitazione: dopo un po’, però, anche quell’immagine che, in un primo momento è stata oggetto erotico, diventa un’abitudine da sostituire con un’altra maggiormente eccitante e stimolante.

In una società come la nostra, nella quale l’uomo viene sottoposto continuamente a stimoli sessuali, in varie forme, possono verificarsi due fenomeni: iper eccitazione e impotenza. Due poli opposti che possono provocare problemi non solo a chi li vive, ma anche all’eventuale partner che non sa più come gestire il proprio uomo, scisso tra il rapporto reale e il bombardamento di immagini sensuali e pornografiche ai limiti dell’osceno.

I ritmi frenetici del lavoro, della vita e del vivere lo stesso rapporto con una donna (che sia occasionale o meno) fa dimenticare al maschio l’importanza che rivestono i preliminari e lo scoprire il piacere fisico e mentale che scaturisce dal “viversi” il corpo dell’altra persona, senza affrettare i tempi, proprio come accade a coloro che, invece, vivono l’amore fisico in maniera spirituale e trascendentale.

Un esempio in tal senso sono proprio le pratiche legate al sesso Zen. Tutto ciò, dunque, provoca, inevitabilmente, crisi di coppia e incomprensioni difficili da sanare, se non si decide di cambiare strada e di vivere la fisicità, quella vera, tangibile, reale e carnale con la persona che si ha affianco.

incontri online
incontri online